I veri sciacalli del terremoto

Si parla molto in questi giorni degli “sciacalli” che ridevano mentre altre persone morivano. Persone che vedono la disgrazia altrui solamente come l’occasione da sfruttare, fonte di lauti guadagni, persone che illuminavano il buio della morte che il colore degli Euro.

Tutti hanno giustamente criticato chi “rideva nel letto alle 3 e mezza” mentre il terremoto uccideva centinaia di persone a L’Aquila. Ma ….

Si perché secondo me c’è un ma. Queste persone mentre ridevano si trovavano comodamente sdraiate a letto, pregustando il rumore della carta filigranata, giudicando una situazione che in realtà non li ha neanche sfiorati. Fatto deprecabile, censurabile, immorale e quant’altro. Ma… si ancora il ma, perché io mi pongo una domanda. Quelli che hanno vissuto ciò che stava accadendo, chi era sporco di polvere, chi fuggiva dalla propria casa, cosa ha pensato nei giorni immediatamente successivi all’atroce terremoto? Molti non pensavano a niente, offuscati in un tempo immobile, in attesa di sentire il trillo della sveglia e scoprire che era tutto un incubo, alzarsi ed andare al lavoro, a scuola o a passeggio in quel lunedì mattina.

Altri no, pensavano ad occupare subito camere di albergo affittando di corsa le proprie case estive a chi fuggiva. Altri pensavano ad occupare le tende, preoccupandosi di richiede il contributo per essersi sistemati autonomamente e non a carico dello Stato. Altri vendevano bottigliette di acqua come riempite con oro. Altri si rivolgevano alla Croce Rossa per farsi donare cose che avrebbero rivenduto. Altri hanno chiesto case avendole già. 

E mi chiedo, chi sono i veri sciacalli? PISCICELLI, GAGLIARDI, ANEMONE, BALDUCCI, DE SANTIS, DELLA GIOVANPAOLA e co., che ridevano dell’accaduto, o chi ha vissuto sulla propria pelle e su quella dei propri familiari il terremoto di L’Aquila, ha visto piangere, ha visto morire, ha sentito urlare ed ha cercato di guadagnarci?

Lo slogan deve essere solo “Io non ridevo nel letto” o anche e soprattutto “Io non affittavo, io non approfittavo”?

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate