Usi sempre il bancomat, ma sai cos’è?

carta creditoOra, dopo aver visto quasi tutti i tipi di carte di credito, ora vediamo il più diffuso degli strumenti di pagamento elettronici. Già il bancomat, la cosiddetta carta di debito. Abbiamo già spiegato perchè si chiamano così. Comunque brevemente si può dire che si chiamano “di debito” perchè in tempo reale attingono fondi dal nostro conto corrente e non possono essere effettuati pagamenti se non si hanno fondi sul conto corrente.
Da questo si desume che per avere un bancomat è necessario essere titolari di un rapporto di conto corrente con le banche.
La funzione principale del bancomat era in origine il prelievo di denaro presso gli sportelli automatici del circuito ATM (che vuol dire Automatic teller machine), poi con il passar del tempo è diventato lo strumento più utilizzato in Europa per effettuare pagamenti. Questo è possibile presso gli esercizi convenzionati tramite la lettura della carta ed il successivo collegamento con la banca per mezzo del sistema POS. Questa funzione è chiamata “pagobancomat”. Oggi è inoltre possibile, attraverso gli sportelli automatici, verificare il saldo e gli ultimi movimenti di conto corrente, effettuare pagamenti, ricariche telefoniche e di carte di credito prepagate, effettuare versamenti. Per effettuare operazioni è sempre necessario inserire un codice di 5 cifre chiamato PIN. Mentre le prime carte bancomat erano dotate di una banda contenente le informazioni necessarie, quelle di ultima generazione sono dotate di microchip, il che le rende più sicure. Per quanto riguarda la sicurezza gli istituti di credito hanno messo a punto diversi sistemi, tra cui quello di informare il cliente (su sua richiesta) attraverso SMS.
La carta bancomat ha una somma massima spendibile giornalmente e una da spendere mensilmente, variabili a seconda dell’istituto di credito e del tipo di contratto. Come detto non ha alcuna funzione di credito, ma può accadere che la stessa carta abbia sia la funzione di bancomat che di carta di credito, ed in questo caso sarà l’utente a decidere il tipo di uso da fare. Nata per avere validità sul solo territorio nazionale, oggi la quasi totalità è utilizzabile anche all’estero, con le stesse commissioni previste per il territorio nazionale. Non sono rare inoltre le possibilità di effettuare acquisti in rete con la carta bancomat. Se doveste incorrere in problemi relativi a furto, smarrimento o clonazione della carta ci consiglio di leggere questo post. Quindi dopo un inizio in cui molti erano contrari al suo utilizzo, oggi la carta bancomat, per la sua comodità, duttilità ed anche per il buon grado di sicurezza raggiunto, è diventata la regina delle carte di pagamento.

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate