abruzzo: speranza per molti, morto per pochi

Sentiamo ogni giorno migliaia di parole, spesso volano via come il vento, si perdono nel vuoto o nell'infinito dell'universo. A volte però ci colpiscono allo stomaco e fanno male. Fanno male perchè arrivano  tradimento, fanno male perchè sono piene di cattiveria, fanno male perchè sono cariche di insulti, fanno male perchè sono false. In Italia il pensiero è libero, come è libera la sua espressione, ma la libertà del pensiero dovrebbe comunque essere vincolata dalla forza dell'intelligenza. 

 Tutto questo per dire che l'Abruzzo non è un peso, che l'Abruzzo non è morto, ma soprattutto che l'Abruzzo non è un peso morto. Ai tanti che l'hanno dimostrato con i fatti, a quelli con hanno aiutato a portare il peso, a quelli che pensano all'Abruzzo con speranza è dedicato questo video, la durata di una canzone per una vita di speranza dopo il terremoto.


  video

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate