Quanti terremoti si verificano dove abiti?

L'Italia è un territorio altamente sismico, questo lo sappiamo più o meno tutti. Io non sono un esperto ma posso dire, per esperienza personale, che in determinate condizione è possibile avvertire un terremoto anche di bassa intensità. Ad esempio se l'epicentro è molto vicino ed il terremoto non è profondo, è possibile avvertire un sisma di intensità pari a 1,5 di magnitudo.
Quando viene avvertito un terremoto a me viene subito la curiosità di saperne l'intensità. Ma comunque è anche interessante sapere quante scosse vi sono state nel nostro territorio, ma non allarmatevi se vedete scosse, è praticamente normale. Il sito dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia però pubblica nella lista degli ultimi terremoti solo quelli di magnitudo superiore a 2,0 o comunque avvertiti dalla popolazione e segnalati.
Tra le pagine interne del sito vi è comunque la possibilità di sapere quasi in tempo reale quante scosse, e di quale intensità, vi sono state in un determinato luogo, anche se id intensità prossima allo zero. Questo è il servizio offerto da ISIDE.
image
Dopo aver avuto accesso alla sua pagina dovrete scegliere “terremoti” e quindi fare una scelta: tra “localizzazioni” e “localizzazioni gmaps”. La prima opzione vi mostrerà l’elenco delle scosse mentre la seconda vi mostrerà la localizzazione sulla mappa di google.
In entrambi i casi comparirà la seguente schermata.
image
Inseriremo l'intervallo di tempo per il quale vogliamo sapere il numero e l'intensità delle scosse.
Di default apparirà lo stesso giorno in cui accediamo al sito, che provvederemo a cambiare secondo le nostre esigenze. Vi è poi la possibilità di effettuare la ricerca inserendo latitudine e longitudine del luogo (se lasciate i dati inseriti verranno estratti i dati di tutto il territorio nazionale). Non essendo molto agevole questa ricerca, consiglio di effettuare la ricerca per località, spuntando l’opzione “comune e distanza”.  Inseriremo quindi il nome del Comune che ci interessa, e quindi la distanza, in kilometri, dal luogo scelto (consiglio una distanza di 50 km).
Come detto, se all’inizio avete scelto “localizzazioni” verrà indicato un elenco dei terremoti avvenuti, che potrete visualizzare su una mappa cliccando su "mostra mappa", come da schermata che segue
image
Se invece avete scelto “localizzazione gmaps” verrà mostrata direttamente una mappa, che utilizza il servizio di Google, quindi con le stesse caratteristiche, come la schermata:
image
Avete provato? non immaginavate che anche la vostra zona fosse soggetta a terremoti vero?
Un’ultima avvertenza: l’orario indicato si riferisce all’ora internazionale, per cui dovrete aggiungere un’ora se siamo in regime di ora solare o due se in regime di ora legale.

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate