Passaporto: rilascio, rinnovo e duplicato

Il passaporto è un documento che autorizza a recarsi in paesi esteri. Per ottenerlo è necessario presentare una specifica domanda. L'ufficio deputato al rilascio del documento è il Commissariato della Poliza di Stato ma, nei luoghi dove non sono presenti, può essere presentata presso le Stazioni dei Carabinieri o presso gli uffici del Comune di residenza. è anche possibile presentare richiesta presso gli uffici postali abilitati (che possono essere individuati dal sito di Poste Italiane).
In questo caso sarà l'ufficio postale a inviare la richiesta presso gli uffici competenti e provvederà poi a inviarlo presso il domicilio del richiedente. tale serviio non è gratuito per cui sarà bene informarsi delle tariffe prima di effettuare la richiesta.
All'atto della domanda è necessario presentare un documento di riconoscimento in corso di validità, 2 fotografie formato tessera recenti, contrassegno telematico di € 40,29, la ricevuta di pagamento di € 44,66 per il libretto a 32 pagine o di € 45,62 per quello a 48 pagine (le tariffe possono cambiare quindi è meglio informarsi comunque prima), effettuato mediante bollettino sul conto corrente n.67422808 intestato al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro.
Nel caso la domanda sia presentata dal genitore di un figlio minorenne si dovrà allegare anche un modulo gia predisposto, in cui va indicato il numero dei figli e le generalità dell'altro genitore. L'altro genitore dovrà quindi sottoscrivere un ulteriore modulo in cui acconsentirà al rilascio del documento.
Il documento ha una validità di 10 anni ma, su richiesta dell'interessato o per particolari disposizioni legislative, può avere durata inferiore. In questa ipotesi è possibile richiederne il rinnovo anche prima della scadenza ma la validità non potrà comunque essere superiore ai dieci anni dalla data di rilascio.
Oltre all'iscrizione sul passaporto di un genitore, il minore fino a 15 anni per recarsi all'estero deve avere il certificato o estratto di nascita munito di fotografia, rilasciato dal Comune di residenza e vidimato dal Questore. Al compimento del 16 anno diventa invece obbligatorio il passaporto individuale, fatti salvi i viaggi nei paesi dell'Unione Europea per i quali è sufficiente la carta di identità valida per l'espatrio.
In caso di furto o smarrimento andrà presentata la relativa denuncia presso gli uffici di polizia che poi dovrà essere allegata alla richiesta di duplicato, oltre alla documentazione richiesta per il primo rilascio.
Per l'accesso negli U.S.A., nei soli casi di ingresso per turismo o affari e per un periodo non superiore ai 90 giorni, non vi è la necessità di preventivo visto e questo perchè l'Italia ha aderito al programma Visa Waiver. In questo caso è però necessario un passaporto a lettura ottica. All'arrivo negli Stati Uniti sarà necessario iscriversi al programma US-VISIT, che prevede lo scatto di una foto digitale e la scansione delle dita.
Sarà comunque necessario accedere al sistema elettronico per l'autorizzazione al viaggio (ESTA). tale autorizzazione dovrà essere ottenuta prima dell'imbarco, mediante l'accesso al sito https://esta.cbp.dhs.gov/, dal quale si otterrà la risposta in pochi minuti.

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate