Internet banking: guida alla sicurezza

soldiOggi gli strumenti offerti da banche ed istituti di credito per la gestione del nostro denaro sono molteplici, come carte di credito, bancomat, phone banking e internet banking.  Ma così come sono veramente comodi questi servizi, è altrettanto facile incappare in “spiacevoli incidenti”.
E’ altrettanto vero però che, utilizzando una normale diligenza, si può rendere la vita molto difficile alla schiera di truffatori e ladri digitali. Infatti, se da un lato le banche si sono dotate di molteplici protezioni dei loro prodotti, è anche vero che spesso la falla siamo noi clienti finali e non le banche stesse. Ed infatti non andremmo mai in giro con in tasca un foglietto con sopra scritto sotto quale mattonella teniamo il denaro, ma non ci preoccupiamo di scrivere il codice PIN del bancomat su di esso. Certo siamo strani. Comunque abbiamo detto che gli istituti bancari si sono dotati di innumerevoli sistemi di protezione consegnandoci software dedicato, tessere varie, chiavi elettroniche, generatori di codici, oltre ai classici codici di accesso. Per evitare di incappare in truffe telematiche di qualsiasi genere tramite l’internet banking è sufficiente prestare attenzione a poche e semplici regole. Innanzitutto ognuno di noi sa a quale servizio si è abbonato, per cui sa anche quale è l’indirizzo a cui collegarsi. é molto più sicuro scriverlo direttamente nella barra degli indirizzi che arrivarci tramite ricerche strane ed è assolutamente da evitare di utilizzare link che ci giungono tramite email.
La prima cosa da verificare è se il collegamento al sito ove possiamo effettuare le nostre operazioni sia protetto e valido. Questo è molto semplice perchè invece del solito link http troverete https. Inoltre clikkate sul lucchetto che vi appare e verificate che la data di scadenza del certificato di sicurezza sia ancora valida.
Cercate di memorizzare i codici di accesso, non salvateli ma inseriteli ogni volta ed evitate di accedere da computer che sono utilizzati da molte persone (al lavoro, internet point, etc.). Installa programmi di protezione del PC da virus e simili ed aggiornali di frequente. Evita di dire tutto di te a tutti, nella vita di tutti i giorni nessuno va in giro per strada a gridare i suoi dati, e allora perchè farlo su internet e non proteggere la propria privacy (mi riferisco soprattutto ai siti social come Facebook). Infine controlla con frequenza regolare l’estratto conto per verificare la presenza di operazioni anomale. Se ti accorgi di qualcosa di strano rivolgiti subito alla tua banca e sporgi denuncia

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate