Osservatorio Carburanti: risparmiare si può

Dal 16 settembre 2013 tutti i gestori di impianti di distribuzione di carburante devono comunicare al Ministero dello Sviluppo Economico i prezzi praticati suddivisi per tipologia di carburante (benzina, gasolio, GPL e metano) e per modalità di rifornimento (servito o self-service). I dati comunicati vengono quindi resi pubblici attraverso il sito internet dell’Osservatorio sui Prezzi.

Il prezzo del carburante è infatti variabile a seconda dell’impianto che lo eroga e per il consumatore diventa fondamentale conoscere quale impianto pratichi il prezzo migliore. Per cui conoscere dove sia più conveniente effettuare il rifornimento è possibile risparmiare  molti Euro.
Tutti si sono accorti infatti che tra i vari distributori di carburante ci possono essere variazioni di prezzo, anche nell’ordine di 20 centesimi di Euro. Vi sembrano pochi? Basta fare due calcoli e si capisce come il risparmio sia in realtà abbastanza cospicuo. Se prendiamo ad esempio un veicolo con un serbatoio che ha 60 litri di capacità si avranno €.12,00 di risparmio per ogni pieno (60+0,20=12). Assumendo che si effettui un pieno serbatoio due volte al mese ci sarà un risparmio di €.24,00 mensili, che moltiplicati per un anno sono ben €.288,00. Mica poco tutto sommato.
Certo che bisogna anche tener presenti altri fattori, come la distanza dal distributore ed anche la qualità del carburante erogato. Infatti a volte si può verificare che con carburante effettuato in distributori diversi i km al litro percorsi siano differenti.
Ritornando ai dati resi pubblici, i gestori hanno l’obbligo di comunicare i prezzi praticati settimanalmente, comunicando però il verificarsi di un aumento del prezzo.
I dati raccolti sono quindi resi pubblici e liberamente consultabili in qualunque momento da qualsiasi cittadino, attraverso questo link.

Il sito è molto semplice ed intuitivo e permette la ricerca attraverso diverse opzioni. Si può visualizzare una tratta autostradale, una regione, una provincia oppure inserendo direttamente il nome dell’impianto. E’ quindi possibile visualizzare i dati ricercati ordinandoli secondo il tipo di carburante o secondo il prezzo, in ordine crescente o decrescente. Vi è anche la possibilità di effettuare la ricerca di un solo tipo di carburante.
Selezionando la voce “ricerca su un percorso” è possibile selezionare la località di partenza e di arrivo, nonché il tipo di carburante di cui si necessità, e verranno mostrati i distributori di carburante.


Vi sarà sia un elenco, riportante il prezzo praticato, e verrà inoltre mostrata la localizzazione sulla mappa. Per quest’ultima visualizzazione i vari impianti assumeranno diversi colori a seconda del prezzo praticato e dell’aumento di prezzo rispetto a quello più economico. Va comunque precisato che con tale tipo di ricerca verranno visualizzati solamente gli impianti che hanno comunicato le coordinate geografiche per la localizzazione.     
Nel caso ricercaste un impianto specifico e questo non fosse presente o non trovaste i prezzi praticati, potete segnalarlo ai Comuni in cui ricadono.

Questo è un servizio utile al cittadino per riuscire a risparmiare qualche soldo, ma anche alle autorità per tenere sotto controllo i prezzi praticati dai gestori di distributori di carburante ed evitare così che vengano applicati prezzi notevolmente superiori a quelli di mercato.   

Ti è piaciuto questo articolo? Ti è stato utile? Allora perchè non farlo leggere anche ad altre persone? Usa i pulsanti qui sotto per condividerlo. E perchè perdere i nuovi articoli? Iscriviti ai miei feed e li riceverai in anteprima.

Nessun commento:

Posta un commento

i post più visti

Accordi Sottovoce

Translate